Cerca nel BLOG:

lunedì 4 agosto 2014

La PNL nelle relazioni

pnl-relazioni-lavoro-amicizieChe ci troviamo a casa o al lavoro, con amici o con perfetti sconosciuti, le relazioni sono la chiave per una vita di successo e soddisfazioni.

Il modo in cui ci poniamo in relazione agli altri spesso determina le opportunità che si presentano, se avremo o meno probabilità di avere il lavoro o il partner dei nostri sogni. Le prospettive di carriera dipendono spesso non solo da ciò che si sa e si sa fare, ma da chi si conosce.

Se si è abili nell’andare d’accordo con le persone, è più probabile che queste ci aiutino. La qualità del nostro approccio a coniugi, partner, figli, e altri membri della famiglia determina il grado di felicità di cui godiamo a casa.

E non sono solo le persone nella nostra più ristretta cerchia a essere importanti: gli sconosciuti si possono vedere come amici che non abbiamo ancora incontrato.
In qualsiasi situazione ci si trovi, la propria capacità di connettersi con gli altri determina l’efficacia delle relazioni instaurate.

La chiave per entrare in armonia con le persone sta nella capacità di instaurare rapport. Quando un bambino cade, istintivamente ci chiniamo, cambiamo tono di voce e cerchiamo di entrare nel suo mondo per confortarlo. Questo processo naturale in PNL viene detto ricalco.
Osservando attentamente gli altri, e modificando il proprio linguaggio non verbale, il volume della voce, il tono e il timbro perché siano più simili a quelli dell’interlocutore, diventa più probabile instaurare un contatto positivo.
Sono cose che facciamo inconsciamente quando siamo con persone che ci piacciono e a cui vogliamo bene. E’ una corsia preferenziale per farsi nuovi amici e migliorare relazioni già esistenti.

Anche ricalcare i sistemi rappresentazionali rende il rapport più profondo. Prendi le seguenti tre frasi: “Vedo cosa vuoi dire” (visivo); “Mi suona bene quello che dici” (auditivo); “Afferro quello che vuoi dire” (cinestesico). Se una persona utilizza molte espressioni visive, ha senso utilizzare con lei il medesimo tipo di linguaggio. Fondamentalmente, più l’altra persona sente che siamo simili a lei, più profondo sarà il rapport. Le persone tendono a gravitare attorno a ciò che sembra familiare.

Le relazioni più strette e intime possono a volte essere croce e delizia, possono portare gioie, dolori, o un misto delle due cose. Le persone non sempre vanno d’accordo e il rapport è il primo passo per risolvere i conflitti. Come afferma Anthony Robbins nel suo bestseller “Come ottenere il meglio da sé e dagli altri”, “il modo per passare da discordia ad armonia, è passare dal concentrarsi sulle differenze al concentrarsi sulle somiglianze.”

Quando le circostanze sono difficili, però, entrare in connessione con le persone richiede molto di più del ricalco delle espressioni non verbali. Distaccandoci o dissociandoci da una situazione possiamo fare un passo indietro e vederla da un nuovo punto di vista. La tecnica delle posizioni percettive è preziosissima quando sorgono dei conflitti, perché aiuta a comprendere meglio cosa sta accadendo nelle diverse parti in causa.

Post elaborato e tratto da “PNL Essenziale”.
Puoi apprendere la PNL frequentando il corso ufficiale internazionale PNL Practitioner o frequentare il corso specifico di una giornata migliora subito le tue relazioni.

Nessun commento:

Posta un commento

Il blog è un luogo dove poter scambiare idee e concetti ed in linea di massima pubblico tutti i commenti, anche quelli che criticano apertamente quello che scrivo. Questo per poter poi ulteriormente approfondire le tematiche trattate. Solo su una cosa non transigo, l'educazione! Non saranno pubblicati di conseguenza tutti quei commenti che screditano per il solo gusto di farlo e che possano offendere l'operato degli autori e/o di chi commenta. Non pubblicherò neanche i commenti dove si pubblicizza un prodotto o un attività, anche se abilmente celati. Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...