Cerca nel BLOG:

venerdì 8 novembre 2013

Come superare i brutti ricordi con la PNL

come-superare-brutti-ricordi

Aiutare a superare i brutti ricordi è sicuramente una delle attività che più mi vengono richieste come life coach esperto in PNL.

Può capitare a tutti di avere una brutta esperienza come una rapina, una violenza, un trauma o un lutto, ma portarsene dietro il ricordo in modo vivido significa viverlo più volte! Questo, oltre a essere una perdita di tempo, ti blocca e ti fa vivere male il presente ed il futuro per una cosa accaduta nel passato!

Richard Bandler, il co-fondatore della Programmazione Neuro-Linguistica, è solito scrivere nei suoi libri e citare dal vivo nei suoi eventi che: “La miglior cosa del passato è che è passato!”.

Lo scopo dei ricordi è quello di insegnare, di farci sorridere e di rappresentare una guida per i comportamenti utili! Rivivere più volte i traumi passati nella testa non è affatto utile!

Bene, come superare questi brutti ricordi con la PNL?
Lo strumento più potente per togliere intensità e potere ai ricordi brutti è sicuramente l’uso delle submodalità.

Ti ricordo che quando viviamo un’esperienza, bella o brutta che sia, riceviamo le informazioni dal mondo esterno attraverso i cinque sensi, ed usiamo sempre gli stessi cinque sensi per elaborarle internamente. Mi riferisco alla capacità di vedere immagini, udire suoni e provare sensazioni dentro di noi, pensando.

Ora, con le submodalità entriamo nel merito dell’intensità o dell’impatto che la singola informazione, visiva, auditiva o cinestesica ha sui nostri ricordi.

Nello specifico, per superare i brutti ricordi fai le seguenti azioni:

  • pensa al ricordo che vuoi superare
  • fai un fermo immagine e riduci le dimensioni del ricordo
  • vai alla fine del ricordo e ferma nuovamente l’immagine
  • immagina di avere una manopola che regola la luminosità e ruotala velocemente fino a far sbiancare l’immagine
  • ripeti l’ultimo passaggio tre volte
  • vedi te stesso nell’ultimo fotogramma del film. Riavvolgi rapidamente il nastro in modo che tutto si muova al contrario e che le voci siano al contrario
  • mentre riavvolgi il nastro metti una musichetta tipica da circo

Potrebbero essere necessari un paio di tentativi affinché, quando cercherai di ripensare al brutto ricordo, ti risulterà difficile.

A questo punto torna utilissimo sostituire il brutto ricordo, che ora è diventato piccolo e sbiancato, con una nuova immagine di te che realizza un tuo desiderio nel futuro. E questa immagine sarà a grandezza naturale, luminosa e piena dei particolari che ti piacciono.

Fammi sapere com’è andata, qui sotto nei commenti! Grazie.

Nessun commento:

Posta un commento

Il blog è un luogo dove poter scambiare idee e concetti ed in linea di massima pubblico tutti i commenti, anche quelli che criticano apertamente quello che scrivo. Questo per poter poi ulteriormente approfondire le tematiche trattate. Solo su una cosa non transigo, l'educazione! Non saranno pubblicati di conseguenza tutti quei commenti che screditano per il solo gusto di farlo e che possano offendere l'operato degli autori e/o di chi commenta. Non pubblicherò neanche i commenti dove si pubblicizza un prodotto o un attività, anche se abilmente celati. Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...